TEST DEPT – Disturbance

test dept disturbance

La prima domanda che dovremmo porci quando un gruppo storico e alternativo dell’industrial-rock britannico, torna dopo ventidue anni di assenza, è il perché di tale scelta e quali sono le motivazioni, gli impulsi e le dinamiche che hanno mosso l’ispirazione e la voglia di comunicare la loro attuale visione del mondo.
La copertina è inquietante: una sala da concerti con un pianoforte sullo sfondo, completamente allo sfacelo, con delle iene che s’aggirano quasi come dei fantasmi fra le rovine… Ebbene, se questa è a loro visione del mondo, girata allusivamente sulla musica o su come le sette note devono porsi negli odierni panorami, forse, la domanda iniziale ha già con questa iconografia la sua risposta.

Continua a leggere