PILLOLE DI SALAME – musica per vicini curiosi

musica-per-vicini-curiosi-1

Avete ragione, di vicini curiosi ce ne sono fin sopra i capelli, ed è difficile difendersi. Poi, se vogliamo vedere, oggi come oggi, la tanto decantata privacy è solo un miraggio lasciato nei retroterra del passato. Non è casuale che Andy Warhol disse la famosa frase in cui ognuno di noi in un ipotetico futuro avrebbe avuto i suoi 15 minuti di popolarità, e ora, che questo futuro è arrivato, Banksy gli ha risposto dicendo che in un ipotetico futuro, chissà se ognuno di noi avrà i suoi 15 minuti di anonimato. Perché è così, la rete ci ha unito in una corta di circuito interattivo dove ognuno sa tutto dell’altro, e non c’è via di scampo, i vicini curiosi sbucano da tutte le parti. Cerchiamo d’intendere questa voglia di scoprire fin troppo morbosa, come la scoperta di prodotti musicali un po’ particolari, che non siano necessariamente difficili, ma che s’inoltrano in una ricerca artistica la quale richiede qualche ascolto in più, e che gli inguaribili curiosi persistono nell’inseguirli proprio per un desiderio di conoscenza.

musica per vicini curiosi-incipit

Bisogna comportarsi in maniera adulta e fare della musica un bene primario da poter condividere, perché la valenza delle sue emozioni e delle sue vibrazioni, è qualcosa che possiamo decidere se viverlo da soli o con il gruppo di amici che preferiamo. Buon ascolto…

Continua a leggere

Non è ancora tempo di chiusura…

 cocktail-hour-1-version-4-angelina-vickAngelina Vick

Mi scuso con quelli che abitualmente frequentano il mio Bar, e che stimo tantissimo ma… tranquilli, non è ancora tempo di chiusura! A presto ritornerò più vivo di prima, e il Sourtoe Cocktail Club sarà sempre una pausa salutare per quelli che vogliono bersi un po’ di cultura shakerata con il divertimento. In fondo, anche i barman migliori, ogni tanto hanno bisogno di una pausa. Salute amici… un bacio alle amiche… arriveranno nuovi cocktail per voi tutti…
Continua a leggere

ANCORA ACQUA…

temporali-a-Como

Questa è una foto del 2011 ma la situazione è la stessa: nuvoloni, qualche squarcio di sole (???), ancora nuvoloni e tanta acqua… troppa! da oltre due mesi… non ce la facciamo più!

temporale-sul-lago-di-Como

Ci sono modi e modi per gustare la pioggia e in tanti casi può essere anche romantica o abbandonata nel ricordo; vedi post:
http://www.antoniobianchetti.wordpress.com/2012/04/29/inizio-e-fine-di-un-giorno-d-aprile/
o ancora:
http://www.antoniobianchetti.wordpress.com/2012/05/08/ancora-per-tanto-tempo/
(dalla categoria “Ghost Track-The day after tomorrow”)
Ma ora vogliamo un po’ di sole per godere di questi splendidi panorami, questi boschi e queste montagne, per godere di questa libertà, che ci appartiene !!!

LagodiComo-veduta-interna

RIFLESSO

Perché guardo il monte nel lago
e il lago nell’alto dei cieli
quando preme la stanza il suo tacere,
il suo bere gocce di sale e sangue
dalla boccia dell’ultima flebo?
Sono solo un riflesso dell’ora,
figura chiamata allo specchio,
luce che s’incanestra e ribalta
mano che cede mano che resiste
e non dice quale sia più vera
fra le due che ugualmente divora.

Maria grazia Duval