EXT – Piccola retrospettiva di libri letti in ferie

libri dell'estate

E’ vero, durante le ferie il tempo per la lettura è particolare, perché dipende sempre dai momenti di quiete, ma io, tra una camminata e una nuotata, nel momento del giusto riposo, cerco sempre un libro, diversificando le proposte: leggere e non, proprio per uno stacco ulteriore da tutto.
Allora vediamo com’è andata quest’anno con una piccola retrospettiva…

Continua a leggere

Annunci

IN THE CHRISTMAS GROOVE

Ogni tanto ribloggare un proprio post è salutare per ricordare che il Natale è sostanzialmente una festa, e come tale va vissuta…
Augurissimi a tutti !!!!! E un brindisi per ognuno di voi !

Sourtoe Cocktail Club

in the christmas groove-strut records

Se volete uscire in strada e dare un calcio alla solita e melliflua atmosfera natalizia, compratevi questo disco dall’alto tasso ritmico senza troppi giri di parole: si balla! Attenzione però… armatevi di iPod e correte nel posto più isolato della vostra città perché, se per caso avete fretta di ascoltarlo e accendete il lettore direttamente in casa, non resisterete, vi troverete sopra il tavolo dove statavate pranzando con i parenti tutti. Si… tutti! Tutti insieme scatenati per dare calci  ad arrosti e panettoni, e probabilmente finirà che il vostro vicino: se è sveglio, vi chiederà di partecipare a quella folle festa; se invece è il solito rincoglionito di certo chiamerà la polizia ma… tranquilli, appena arriveranno, prima di arrestarvi vorranno ballare insieme a voi… allora dategli il vino  avanzato (perché qualcosa è avanzato vero ?!!), così si sbronzeranno di sicuro.
Pubblicato nel 2009 dalla Strut Records, intitolato In The Christmas…

View original post 192 altre parole

Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta

Se la musica ha il potere di unire tante persone apparentemente opposte tra di loro per cultura, tradizioni, crescita, esperienze e vicende umane, allora, perché non credere nell’utopia che vorrebbe estendere quest’idea, e dall’enfasi talmente sincera da sembrare qualcosa di normale: bellezza da regalare a tutti quelli che, credendo a questa espressività artistica, la vivono e la generano come la necessità che potrà salvare il mondo?
Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta è un docu-film straordinario, il quale, trasforma il potere dell’arte, nello “strumento” ideale per superare tutte le barriere possibili, attraverso l’arricchimento che ogni persona può dare all’altro. Ma queste non sono le solite frasi fatte o le banalità che sentiamo ogni volta che arriva il natale: questa è una vicenda umana che si identifica nelle vicende di tutti, e proprio da tutti emerge per costruire un circuito moderno, o se vogliamo, una moderna via della seta da prolungare in ogni luogo della Terra.

Continua a leggere

L’ITALIA E’ UN PAESE DIVINO

il giardino divino-1-jpg

Per un Barman questo è un annuncio dovuto: e qualcuno domani sera si trovasse a passare dalle parti di Como, il Gruppo Letterario Acàrya ha organizzato un reading sul tema del “vino”, con una serata piena di bollicine e di gradazione alcolica molto alta.
Il divertimento è assicurato attraverso tutti i sentori di questa splendida bevanda…
Ogni lettura sarà accompagnata da un abbinamento in sintonia con la degustazione appropriata fino al brindisi finale…

UN IMPEGNO CONTINUO PER LA CULTURA

Domitilla Colombo in Pater IncertusDomitilla Colombo nel monologo “Pater Incertus”

Lo so… lo so… in un periodo come questo non ci si può assentare e tenere il Bar incustodito, o perlomeno, lasciato libero per gli avventori che hanno sempre sete e sono esigenti e vogliono essere serviti. Ma la vita è così, si è presi sempre da tanti impegni e bisogna scegliere, sapersi dividere, sapersi motivare, sapersi costruire.

Anche per quest’anno Il Gruppo Letterario Acàrya partecipa alla stagione di ComoLive, con una serie spettacoli divisi fra presentazioni di libri con una valenza doppia e le performance degli attori che proporranno i successivi monologhi. Tra l’altro non è casuale la scelta della location di Piazza Martinelli, perché come si è evidenziato nell’appena concluso ciclo sul tema della “città”, le metropoli moderne non hanno più una “piazza” come luogo centrale d’incontro, di scambio culturale, sociale, dinamico, di ritrovo collettivo per esaltare le sinergie di partecipazione fra più persone. Ed è proprio la piazza ad esaltarsi quando la si fa vivere nella sua essenza di spazio-simbolo, come se la cosiddetta “agorà” sia una parte insita in ognuno di noi. Ormai, nella progettazione urbanistica delle metropoli moderne la piazza non è più contemplata, come se le infrastrutture dell’abitare fossero solo luoghi chiusi dove sfruttare il maggior spazio possibile utile al profitto globalizzato, emarginando l’individuo nei territori “altri” e utili per scopi apparentemente alternativi, ma che sostanzialmente ghettizzano e dividono e allontanano ognuno di noi da un sano socialismo di partecipazione, in cui anche il gioco ha la sua funzione, e la cultura, si ritrova fra la gente comune magari anche di passaggio, ma che soddisfa la sua funzione d’intrattenimento e di soddisfazione filosofica, con tutti e per tutti. Continua a leggere

IL BANCOMAT DEI SOGNI – The dreamers

TD Bank the dreamers

In Canada la TD Bank si è resa protagonista di un’iniziativa sorprendente, soprattutto in un periodo di crisi come questo;  ma in fondo, quando tutto viene trattato con dolcezza regalando sogni alla gente, anche inaspettati, probabilmente queste persone difficilmente dimenticheranno il nome dell’istituto di credito in questione, Continua a leggere