FONTAINES D.C. – Dogrel

fontaines-dc-Dogrel

Il termine “Dogrel”, prende il nome da un modo di esprimersi tipicamente irlandese, che vuole sottintendere una poesia di strada, semplice, diretta, magari scritta male e dallo scarso valore letterario ma, è proprio questo il punto, con un’autoironia tipica di questa terra, questi cinque ragazzotti della periferia di Dublino, lo hanno fatto loro come esigenza del dire e raccontare, d’altronde, se a un gruppo di amici piace andare in giro per i bar a bere e scrivere versi, il risultato è una serie di liriche dall’impatto corrosivo e tagliente, adatte proprio per essere musicate, adatte proprio per essere bevute.  Con queste premesse, il disco d’esordio dei Fontaines D.C. è non solo, una sorpresa per gli addetti ai lavori, ma per tutto il panorama irlandese delle nuove generazioni, che aspettava da anni una band in cui rispecchiarsi e ubriacarsi degnamente.

Continua a leggere

Le copertine più belle degli album 2018

le più belle cover degli album del 2018

Anche per quest’anno appena trascorso ho voluto selezionare quelle che secondo me, sono le cover più belle degli album 2018. Suddivise in diversi “fogli”, non dico per tematica, ma per gusti estetici che le accomunano, ho poi fatto una scelta successiva, quasi ad arrivare alle tre più belle. Difficilissimo, lo so, ma, giocare non costa nulla, e se volete farlo anche voi, servitevi senza problemi, magari riusciamo insieme a fare una classifica, altrimenti servitevi da bere e lustriamoci gli occhi davanti a tutta questa bellezza, profumi  e aromi compresi ………

P.S. il nome dell’artista e il titolo dell’album vanno da sinistra verso destra e così di seguito

Continua a leggere

CAR SEAT HEADREST – Twin Fantasy (Face to Face)

car-seat-headrest-TwinFantasy_packshot

A volte lasciarsi andare fa bene, soprattutto in un’estate magra di uscite e di novità per niente eccezionali. Per questo motivo la ripubblicazione di questo “Twin Fantasy”, che potremmo definire un “remake” o meglio ancora un “remaster”, fortemente voluto da Will Toledo, il quale, con i suoi Car Seat Headrest, lo riporta in auge, con una vera e propria dichiarazione d’intenti definendolo uno dei suoi lavori più amati, scritto e autoprodotto all’età di 19 anni e ora rivisitato a 25 sotto l’etichetta della Matador.
Questo ragazzo è sostanzialmente quello che potremmo definire un genio precoce, e il tempo deciderà se come un novello Rimbaud sarà stato un artista che si è bruciato troppo in fretta, o a tutti gli effetti, potenzialmente, diventerà uno dei rocker di punta della nuova scena americana. Anche se ora questa domanda non ci interessa perché il futuro può aspettare. Il presente rappresenta la spontaneità miscelata dentro a un calderone di suoni, sempre a metà fra la freschezza dell’adolescenza e la consapevolezza dell’età adulta, giusto per riprendere le redini del rock’n’roll e riproporlo alla sua maniera: tutto in una volta, perché il tutto è già stato creato e, rimetterlo insieme, fa parte dei sogni di chi vuole crescere con la musica che ha sempre ascoltato.

Continua a leggere

BLACK REBEL MOTORCYCLE CLUB – Wrong Creatures

BRMC-wrong-creatures

Quando inaspettatamente ti ritrovi fra le mani un album di una bellezza sconvolgente, la sorpresa è piacevolmente destabilizzante, nel senso che ti assale una gioia interiore così contagiosa, da farti esclamare quanto il rock’n’roll sia veramente una dolce ossessione, o se vogliamo esagerare, l’esplosione dell’amore paragonabile alla forza che genera la vita. Un boato che ti ringiovanisce, ogni volta, come una boccata d’aria dopo una lunghissima apnea, o un sorso d’acqua freschissima nel mezzo della canicola estiva. Non è roba da tutti i giorni ma, quando capita, è sicuramente salutare.
Certo, probabilmente sto esagerando, eppure, in un presente dove l’appiattimento dei valori è diventato la norma, anche un disco al di sopra della media, risulta un prodotto di notevole fattura e come tale, va registrato, col sorriso fra le labbra !

Continua a leggere

le copertine più belle degli album del 2017

le copertine più belle degli album del 2017

Visto che con il ritorno del vinile anche la confezione di un disco si è ripresa il suo antico splendore, ho selezionato una serie di bellissime copertine, o “covers-album”, come vengono chiamate, per allietare la vostra vista e farvi godere, oltre che con le orecchie, anche con gli occhi, perché il tatto è già contemplato dai collezionisti di questi oggetti preziosi, e gli abbinamenti con olfatto e gusto l’ho già fatto con i cocktail che vi ho servito nel post precedente. Ora fatevi abbagliare e, se volete, potete scegliere la vostra copertina preferita.  Cliccare per credere…….
Continua a leggere

Le più belle copertine di dischi del 2016

le-migliori-cover-del-2016-6.jpg

Sono tato pungolato lo so… perché sapete, quando si apre un locale anche l’immagine è importante, anzi, scusate il gioco di parole, ma prima di tutto è tutto. La grafica è una delle mie passioni e allora tuffiamoci nelle migliori copertine di dischi del 2016, le quali possono abbellire le pareti di questo bar, perché quando gli artisti decidono di vestire bene un prodotto, lo fanno sempre nel migliore dei modi. Non è casuale che la fortuna del “vinile” è stata proprio le bellezza delle sue confezioni, dove si è sbizzarrita la fantasia degli addetti ai lavori , trasformando un involucro contenente un semplice disco, in un’opera d’arte. Purtroppo con l’avvento del CD si è persa questa dimensione immaginifica dove gli appassionati trovavano uno stimolo in più per godere della propria musica. Ma al di là di questo, la bellezza intrinseca delle cover è rimasta indelebile nelle schiere di chi coltiva un’emozione. In sintesi il 2016 è stato un anno in bianco e nero, per via di tutte le dipartite che ci sono state in questo campo, ma alla fine la fa da padrone sempre il “colore”, e come tale ci fa sempre ritornare a sorridere.

Ho selezionato 50 tra le più belle immagini utilizzate per abbellire la musica che preferiamo, e il risultato è veramente un’esplosione di creatività.
Cliccate qui sotto e godetevi quest’orgia cromatica dalla bellezza sconvolgente

Continua a leggere

QUESTA LUNGA ESTATE CALDA

questa-lunga-estate-calda

Lo so… lo so… avete ragione, avevo detto che il bar sarebbe stato chiuso solamente per qualche settimana e invece, in questa lunga estate calda, avete sempre trovato il cartello con la scritta: “riaprirò in tempi brevi”. Alla facciaccia ! E’ imperdonabile, lo so… lo so…  Ma la vita è fatta di tanti momenti, e a volte non si ha neanche il tempo per una bevuta come si deve, tanti sono gli impegni, tanti sono gli imprevisti e le necessità, tante sono le priorità. Così capita di dover scegliere nonostante i miraggi a portata di palato…

questa-lunga-estate-calda-7

Continua a leggere