I TRE GIORNI DEL BARMAN

condor

Non sono mai stato bravo in matematica: forse sono solo tre giorni, o tre mesi che ho lasciato il Bar in balia degli avventori… ma cosa ci volete fare, se manca il proprietario con chi parlano i clienti? In fondo il bere è tutta una scusa per scambiare due parole o due chiacchiere, perché la vita si valorizza con la comunicazione verbale e con lo scambio di idee fra amici; e tutto questo viene assimilato con i riti alla vita che ogni tanto bisogna assolvere per sentirsi liberi, per sentisi in pace con se stessi. E’ vero… bastano pochi minuti (o qualche ora) per essere qualcuno: magai un eroe qualunque, tanto per mandare a ‘fanculo il mondo. Si… pochi minuti, e la nostra vita riprende vigore: un buon bicchiere, la musica giusta, una lettura ideale di cui parlare, quel poco di attualità e un pizzico di pettegolezzo lasciato al divertimento, perché sapete, d’ironia ci si nutre per mandare a ‘ fanculo il mondo una seconda volta…
condor-1-e-2

E’ come quel cavallo che entrando in un locale si sente dire dal barista: ma perché quel muso così lungo?
In un bar bisogna sempre essere felici, o al massimo, una volta chiusa la porta, si riprende il sorriso come la barca che entra nel suo porto quieto, perché la vita ha bisogno delle pause all’interno dei luoghi dove non si da fastidio a nessuno, e questo è il luogo ideale dove non esistono barriere. Quante volte avrete sentito chiedere da un cliente europeo un “negroni” e da un africano “un bianco secco”?

condor-1-b-2

Un bar è come un film: è tutto una finzione, ma l’immaginazione è talmente reale da sembrare vera: le storie che si raccontano diventano una specie di pane quotidiano per cibarsi un po’ di quella fantasia da cui attingiamo sempre, ed è proprio con quella fantasia che ci sentiamo protagonisti: magari per un giorno, o magari per tre giorni, ma va bene anche così… Siamo tutti degli attori di fronte  all’immedesimazione di qualcosa che ci piace…

condor-1-c-2

Il tempo personale cambia, si modifica in base alle esigenze familiari coinvolte con aspettative divise fra lavoro e passioni altre, o a vicissitudini di tutti i giorni, o a impegni presi da portare a termine senza indugio. Però, rimane sempre quel “porto franco” dove tutto si può dimenticare per un sorriso e per un’amicizia sincera.
Qualcuno ha detto: chi siamo? da dove veniamo? dove andremo? e poi ha aggiunto: “…ma alla fine, dov’è che si ride!”  Si perché, s’inizia sempre la giornata con un caffè, ma per continuarla si cerca un sorriso. Lo ha detto anche Charlie Chaplin: un giorno senza un sorriso è un giorno perso.. E poi tutti sorridono nella stessa lingua, cosa volete di più di questa bellezza?

condor-1-d-2

Io sono stato il primo a rammaricarmi dell’assenza (capitata altre volte è vero), ma sempre ripresa meglio di prima, ed ora che la libertà è ritornata tra le file del Sourtoe Cocktail Club, da bere per tutti… a volontà !!!!!!!!!

condor-2

il Barman del Club… sempre per servirvi !

 

 

Annunci

52 thoughts on “I TRE GIORNI DEL BARMAN

  1. Ma bentornato! Contenta di leggere di nuovo tuoi pensieri e di sedermi al bancone. 😉
    E per me il bar è luogo di racconti, un po’ come le osterie di una volta, dove iniziavano amicizie partendo da un semplice torneo di briscola… Tutto molto naturale.
    A presto! 🙂

  2. Io preferisco non stordirmi troppo con superalcolici (non sono l’ideale da accostare al periodo caldo) preferirei un bel vinello, un Amarone della Valpolicella da sorseggiare prima di cena……Bentornato !

  3. In ricordo di Manhattan, io prendo un classico Red Hook, forse poco blasonato ma gradevole…
    Sono felicissimo che il tuo locale abbia aperto e poi con questa sorta di swing poetico, un po’ alla Ginsberg, una tua arringa molto solare, chiacchierata ma anche ritmata, tanto che sotto avvertivo la batteria ed il basso… hai giocato con il film vuoti di Pollack, ma il pensiero andava ad ogni refrain al monologo finale di The Big Kahuna… dici che sono ubriaco?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...