CON LE MANI NEL FANGO di Massimo Isola

Anche la poesia come il fumetto può essere rock’n’roll !!!!!

alan moore 3

CON  LE  MANI  NEL  FANGO

Ieri ho parlato con dio, ma ricordo ben poco delle sue parole.
Non dormiva da un’eternità e voleva solo essere lasciato in pace.
Era così debole ed insicuro che mi ha fatto quasi pena.
Continuava a ripetere di aver sbagliato tutto e non sapeva come rimediare.
Un fallimento ontologico che stava per scoppiare in lacrime.

miller 2
Non sapendo come consolarlo gli ho voltato le spalle
e ho cominciato a correre verso la città che altri avevano sognato
per me.

miller 4

King Mascara mi aspettava all’angolo della via,
in una mano l’alfiere bianco
ed il cavallo nero,
nell’altra droghe di follia e saggezza
perché anche chi ha perso la fede
ha bisogno di una visione
che ubriachi la sua solitudine
e la faccia diventare
un po’ più puttana

Così ho ingoiato la notte che egli mi offrivaalan moore 6
come un’eucarestia pagana.
La notte con tutte le sue ferite,
di fulmini, di rasoi e stelle matrigne.
Poi,
come tutti coloro
che non hanno scelta,
ho indossato la maschera
che King Mascara mi porgeva
con un sorriso a doppia lama
e ho ricominciato a correre
per le vie della città-Andromaca.

alan moore 5Ho incontrato la folla e ho sperato di dissolvermi in essa,
di sperperare la mia angoscia cosmica in mille rivoli
di ordinaria stupidità,
ma poi ho visto negli occhi dei passanti
finestre di ospedale
illuminate da cardiogrammi
in attesa di naufragio
e ho sentito il mio cervello prendere la forma
di una flebo
che gocciolava
bestemmie
dolorosamente
consapevoli
sopra
giorni avvelenati
reduci
da cicli chemioterapici di danza spastica.

Allora ho continuato a correre.

Wendy_marv

Ho travolto un cristo ubriaco che usciva barcollando dalle nozze di Cana,
ho gareggiato con un angelo caduto che aveva le mie ore insonni tatuate sulle ali,

miller 11miller 16ho attraversato piazze e vie
veloce ed imbronciato come un proiettile
sparato al cuore
di un incubo di mezza estate,
ho profanato giardini segreti
odorosi di vestali
dispensatrici di dolore
di sesso bruciante
celato da veli loquaci
di antica malinconia,

ho lasciato alle mie spalle tutto e tutti,

miller 5
tranne il ricordo di quel bacio che non le diedi,miller 15
tanti anni or sono,
a causa di un  hybris  bambina e crudele.
King Mascara
derideva sempre
questi miei stupidi
romanticismi

Ho oltrepassato un vecchio locale malfamato
chiamato “Sourtoe Cocktail Club”
e mi sono ricordato di esserci già stato,
in un’altra vita.

image

alan moore 8
alan moore 2Ho corso
e corso ancora,
finché
non sono
giunto
ai margini
della città,
come
vascello fantasma,
spinto
dalle
correnti
e dalla febbre.

In quel momento ho provato a urlare,
ma dalla mia gola sono usciti solo petali di pianto.

Sono caduto in ginocchio e ho piegato il capo,
mentre la pioggia cominciava a cadere
pesante ed assassina.

8081241843_046f24a2e2_z
Con le mani nel fango ho atteso l’alba
che si riprenderà i miei ricordi,
spargendoli al vento come fogli scarabocchiati.
Con gli occhi chiusi ho atteso il suono finale
ed assoluto
che spazzerà via
questo universo.

Massimo Isola

swamp_things_6__cover_ink_by_yanickpaquette-d4g9cdnI disegni sono tutti tratti da Sin City di Frank Miller
e dalle opere di Alan Moore:
Watchmen; V  for  Vendetta; From Hell
e  Swamp Thing

P.S.  Ringrazio Massimo per la citazione
e mi scuso per la libertà della scelta del titolo
perché nella copia che ho in possesso non c’è

Annunci

15 thoughts on “CON LE MANI NEL FANGO di Massimo Isola

  1. Semplicemente magnifico.. e per far tacere a bocca aperta la sottoscritta !
    Accidentaccio.

    sheradessoltretuttopiovepure

    l’immagine della notte mangiata come eucarestia l’ho trovata geniale e inusuale.

  2. Anche io sono rimasto a bocca aperta vedendo il lavoro perfetto di ricerca e di “sincronizzazione” delle immagini con il testo compiuto da Antonio. Grandissimo, ti ringrazio!

    P.S. Il titolo va bene così!

  3. Così è così che vedi il tuo S.C.Club! Lap dance, mafiosi con gorilla e immagino cocaina e vizi innominabili. Altro che le dita congelate che servi a noi onesti avventori.
    Però avete fatto davvero un lavoro notevole (chiedere immagini inedite è troppo, lo so. Però…).
    P.S. Mi sono ricordato che tempo addietro avevi iniziato a postarci le tue vignette satiriche. Torneranno?

  4. E adesso? ho finito di vedere l’ultimo episodio della seconda serie del mio The bridge.
    Il vuoto. O meglio resta possibile lo spiraglio per una terza serie ma il mio timore è che perda mordente.
    Mi serve un aperitivo robusto nn il solito Margarita perchè questo detective Ruiz mi ha scombussolato un po’ gli ormoni.

    sheravabbetuttopassaprimaopoisottoilPonte

    • è sempre così… quando una serie ha successo, o perlomeno, è qualitativamente buona, riparte il balletto delle stagioni. Speriamo mantenga il pathos che l’ha contraddistinta fino ad ora.

      Veniamo a noi… il Margarita non ti basta più? Il detective Ruiz ha contribuito nel metterti in subbuglio… vediamo… Non ti servo un Invisibile per dovere di professionalità, ma se ti piccioni le miscele forti, allora un Long Island Ice Tea è quello che ci vuole… però, vista la trama e il luogo della serie in questione e soprattutto, del maschione da te citato, allora parti subito in quarta con una successione di Tequila Bum Bum così, pensando a The Bridge, voli da quelle parti e magari, riesci pure a dargli un bacio… Auguri mia bella Shera, sei sempre la mia ospite gradita !!!

      • Bum Bum tutti giu x terra. Tequila mi ricorda certe sbronze giovanili…che belle e Ruiz era un
        bimbetto di la da venire e il mio cuore…bum bum…batteva altrove.
        sssherasssilenziosisogna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...