E’ UNA DISTRAZIONE CHE…

belen3

Continuano a dire che l’uomo è distratto, che appena vede una donna non capisce più niente, che tendenzialmente è infedele, che è volgare, brontolone, noioso e inaffidabile, che non ha voglia di fare i mestieri di casa, ne tantomeno le pulizie di fino, e fondamentalmente che pensa sempre alla femmina e basta. Che palle, quante accusa insensate, cosa ci sarà mai di male nel pensare alle donne, in fondo, è proprio questa la fortuna delle donne. Il problema è l’applicazione di un pensiero simultaneo e della reazione che attira sempre gli opposti, anche solo improvvisamente (o lentamente, dipende dai casi… rari), e della successiva ipotesi di idealizzazione. Troppa filosofia… si troppa!  L’uomo non è così vero?  Pare che a Milano abbiano fatto togliere un manifesto che, raffigurante una foto di Belen in abiti (beh, abiti…) succinti, provocasse tutta una serie di reazioni ai maschietti, razioni con esiti pericolosi per l’incolumità degli altri cittadini, tipo: incidenti, tamponamenti, strane soste prolungate in seconda fila, parcheggi abusivi, commenti vari sulle meraviglie del mondo (e della vita) e via di questo passo. O madonna, quanti problematiche per una fotografia. Sarei stato curioso di vedere se al posto della sopracitata soubrette ci fosse raffigurato che ne so, Raul Bova nudo, come avrebbero reagito le donne? Come gli uomini, appunto: incidenti, tamponamenti, strane soste prolungate in seconda fila, ecc… ecc..

belen2 In fondo voleva far solo vedere il tatuaggio della sua “farfallina”, pubblicizzare gli abiti (?) in questione,  lasciare agli altri i commenti vari sulle meraviglie del mondo (e della vita) e soprattutto, non voleva dimostrare che gli uomini appena vedono una donna non capiscono più niente, o che tendenzialmente sono infedeli, volgari ecc… ecc… Era solo pubblicità, marketing, promozione di un prodotto, intimo in questo caso, ma sempre prodotto. Le donne, dovevano correre subito a comprarlo così, nella routine domestica avrebbero creato le stesse situazioni capitate in quella via: incidenti, tamponamenti, strane soste prolungate in seconda fila ecc… ecc… Eppure, il manifesto è stato fatto spostare, togliere addirittura. Non è giusto, la società ci deve dare le giuste soddisfazioni, altro che la politica dei babbioni e le false promesse degli imbonitori; vogliamo solo pubblicità. Non le vogliamo più le idee, la cultura, le proposte intelligenti e mettiamoci anche le utopie  ma, pubblicità… vogliamo solo pubblicità. Come diceva qualcuno: peccato interromperla con i film;. Ma poi parliamoci chiaro, cosa c’è di male: è solo una distrazione che…

Annunci

18 thoughts on “E’ UNA DISTRAZIONE CHE…

  1. Potrei vedere l’uomo più bello e interessante del mondo che a me non distrae per niente.
    Tutt’al più se è in carne ed ossa e non “su un cartello pubblicitario” mi fermo e lo guardo con più attenzione…
    Ma non divento mica scema…voglio dire non esageriamo…mi chiedo piuttosto come siano riusciti a mettere il cartellone gli operai addetti alla cartellonistica.
    Sai per caso se qualcuno ha riportato fratture? ;););)

    Buon sabato
    .marta

  2. Ma perchè ‘sta poraccia deve essere anche chiamata ” SALAME DAI CAPELLI VERDE RAME”? Voglio dire… si è già beccata ‘sto bel paio di corna. Non era sufficiente? E perchè mai un uomo dovrebbe mettersi in doppia fila per vedere Belen quasi nuda ( che, mi pare essere la sua normale condizione) che mostra la sua farfallina, quando basta accendere la tv per vederne di tutti i colori? ( Non la guardo quasi mai, la tv, ma mi sembra di aver capito che se sei troppo vestita…sei una strana, e non arrivi da nessuna parte).
    Sai una cosa, barman? Se fossi un uomo, cercherei di essere meno banale, e magari mi soffermerei a guardare una donna ben vestita. Magari anche un po’ pienotta… che al posto della farfallina, sull’inguine ha sufficiente spazio per tatuare un tacchino in groppa a uno gnu. Ma anche come donna, non me la sento di schiantarmi con la macchina per guardare un cartellone pubblicitario che ritrae Raul Bova ( che è pure ricchione)
    Oggi mi esprimo come meglio posso.
    Non so se hai capito…?
    Cristo, mi sento un alieno a una festa di messicani.
    Ciao barman… passavo di qui!

    • Silone ha detto, “dato che il patetico non può essere espulso dalla vita umana, per renderlo sopportabile mi pare che sia sempre utile accompagnarlo con un po’ d’ironia”. Cosa ne pensi?
      Il bar è sempre aperto…
      Passa quando vuoi
      Il Barman

      • Io sono una persona estremamente ironica e autoironica, anche se dal blog, che ha tutt’altro scopo, non si intuisce minimamente. Perciò non posso che essere d’accordo con Silone , però c’è un limite, deve esserci… soprattutto al patetico. Non trovi?
        Buona giornata, caro.

  3. Siamo seri o pazziamo? Ok la seconda. La farfallina anche io…sul polso sx allora mi metto gli slippettini abbasso all altezza giusta la manina…che differenza farebbe? Nessuna ma io senza Corona son restata plebea lei è volata verso alt(r) o. Ieri ho visto un film con un magniFICO Andy Garzia…e ricordando una pubblicità con Roberto Bolle pressoché nudo devo dire che visivamente. ..insomma…anche se poi il mio ideale d uomo è fatto a pezzi : che me ne faccio di glutei scultorei se ha un brutto sorriso? E le mani?
    Gli uomini che si spappolano x una Belen avranno anche compagne meravigliose ma è l impossibile che accende lafantasia e fa vole(a)re la farfallina.
    sheramaquantasaggezza

  4. Il tuo post lo trovato assolutamente ‘illuminante’ !
    Siamo avvolti dal non-pensiero. L’immagine e i ‘media’ in genere, in questo periodo storico, ne fanno da padrona !
    Vedi a tal proposito le varie ‘decapitazioni’ che ci fanno ‘quasi’ vedere nei TG !
    Non ci resta altro …
    Veicolare il ‘pensiero unico’ !

  5. A Sabrina rispondo che questo è un Bar (non so se si è intuito) e che giustamente si deve alternare cultura e divertimento, come si è quando, fra una birra o un’altra bevanda, insieme a degli amici, si discute di tutto: ridendo, provocando, parlando seriamente e non. Spesso la giornata è pesante con il suo fardello di preoccupazioni (per non dire di peggio); ecco che una pausa salutare è la tregua necessaria per continuare a sopravvivere.

    P.S. Guarda che le mie intenzioni andavano proprio dalla parte opposta (ma i post li leggete fino alla fine?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...