CERTE MIE BEVUTE di Massimo Isola

NEBRASKA-Official-Film-Clip-Having-Kids-YouTubeImmagine dal film “Nebraska”  di Alexander Payne

CERTE  MIE  BEVUTE

Certe mie bevute solitarie
sono come assoli di rumor bianco e birra nera
dove il tempo ti urta la spalla per attaccare briga
e il serpente velenoso degli occhi attende
accoccolato sul fondo del bicchiere

Certe mie notti
sono come corridoi di manicomi
dove le urla colano lungo i muri
e i ragni fili dell’ombra tessono tele affilate
sul ventre dei folli

Certi miei giorni
sono come chiese sconsacrate
dove dio  ha da tempo abdicato
e topi ebbri di vino salato s’accoppiano
frenetici sull’altare

e il fondo del bicchiere gira
e gira come l’occhio di un caleidoscopio rotto
e dentro ti vedo
bambino-uomo-bambino
dimenticato e solo
come il pezzo difettoso di un “puzzle”
lasciato sempre sul fondo della scatola

e li dentro ti vedo
mentre alzi lento e sicuro il fucile
per pareggiare i conti
mentre la folla urla

Certe mie urla sono come preghiere
ricamate di bestemmie
non preoccuparti dio non sto parlando con te
ci siamo già guardati negli occhi
e non ci siamo riconosciuti

Massimo Isola

urla-rossella-fernandezFoto di Rossella Fernandez

Annunci

4 thoughts on “CERTE MIE BEVUTE di Massimo Isola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...