JONI MITCHELL – Sunny Sunday

il buco nel soleFoto dal web

Avvinta dalle tenebre
In un altra domenica di sole

Scansa il chiarore come Blanche DuBois
I colori vivaci sfumano in una domenica così
assolata
Aspetta che cali la notte
Poi punta la pistola attraverso la porta
E mira al lampione
Tra i sibili dell’autostrada
L’arma cade al suolo
Un abbaiar di cani
Il lampione è ancora acceso
Sbaglia sempre la mira
Ma il giorno che farà centro
Smetterà
Quella minuscola vittoria è tutto ciò
che le serve !
Avvinta dalle tenebre
in un altro lunedì di sole
Aspetta che cali la notte

Joni Mitchell

la luce del cielo- mirco contiFoto dal web

 

Annunci

8 thoughts on “JONI MITCHELL – Sunny Sunday

    • Concordo in pieno… tanta classe e tanta eternità. Certi artisti sono immortali proprio per quello che hanno dato in tutta la loro vita di artisti. Purtroppo non sono mai riuscito a vederla dal vivo e visto il suo stato di salute, dubito che ci riuscirò (vedremo). Fortunatamente rimane quello che ci ha lasciato…

  1. la prima foto mi fa venire in mente una serie americana della Under the dome tratta da The Dome scritto da Stephen King.
    Quanto a Joni Mitchell…tanto!

    sherafreddolinoserveilgiacchettino

    • in effetti hai ragione, l’accostamento si può considerare azzeccato e ci sta, tra l’altro, visto che hai aperto i paragoni con una serie televisiva volevo chiederti se avevi visto “True Detective” con il premio oscar di quest’anno Metthew McConaughey e Woody Harrlson. Mi hanno detto cose strabilianti sul suo conto, e in fondo, se Joni Mitchell ha fatto della letteratura con le sue canzoni, qualcun’altro riesce a farla anche con dei telefilm…


      • Tieni presenti, ma lo sai, che HBO è sinonimo di garanzia.
        A me la serie, vista in originale (le voci contano molto) mi piace e pare sia pronta al via anche la seconda. Si disse che l’Oscar a Matthew McConaughey sia stato determinato non poco dalla serie.
        Va vista anche se per me del genere mi haa affascinata moltissimo The bridge (non il film) la serie di 10 episodi.

        sherabuonacenaciaooooo

  2. oh quando si beve e si fanno due buone chiacchiere….my pleasure

    sherallaprox

    ps in The bridge ho trovato azzeccata la contrappositione tra l’algida e anaffettiva detective Sonya Cross e la fisicità ‘macho’ dirompente del suo collega messicano Marco Ruiz che per un po’ ha turbato i miei sonni 😉 ebbene sì a volte la carne è debbbole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...