COMO LIVE 2

GLI UOMINI-LIBRO _NEW

Il secondo spettacolo della rassegna LA POESIA ININTERROTTA, vedrà come protagonisti gli attori del TeatroGruppoPopolare, con un testo di Maxence Fermine intitolato “Neve”, per la regia di Giuseppe Anducci, e facente parte della loro serie intitolata “Gli uomini-libro” ispirata alla metafora Ray Bradbury. Domani, venerdì 19 luglio alle ore 21,15 in piazza Martinelli.

Nell’attuale momento storico in Occidente nessuna dittatura sta mettendo in pericolo la conoscenza e la memoria derivanti dai libri, e tuttavia ci pare significativo e ammonente ricordare l’esperienza non del tutto fantastica di Bradbury. Lo facciamo giocando a renderci “uomini-libro” a nostra volta, avvalendoci della forza dei numeri: un libro noi possiamo impararlo in dieci e più persone e aprire la nostra memoria alla curiosità degli spettacoli.
Abbiamo cominciato con  “Neve”, un racconto di Maxence Fermine che racconta di Yuko, un giovane poeta giapponese, il quale nei suoi Haiku sa cantare lo splendore e la bianchezza della neve. Incontrerà Soseki, un anziano pittore divenuto cieco che vive nel ricordo di un amore perduto: Neve.  Lei è una ragazza bellissima, il cui corpo giace per sempre tra i ghiacci. A legare i loro destini, un filo, disperatamente teso fra le cime di due montagne, come simbolo di un esercizio funambolico impossibile da eseguire.  Una favola senza tempo, che parla al lettore di vita e di poesia, di amore e di morte, e di un fiocco di neve che cade leggero dal cielo.

Gli attori del TeatroGruppoPopolare

Brad Holland - il nostro camminoBrad Holland

Annunci

10 thoughts on “COMO LIVE 2

  1. Il bello dell’estate è che ovunque fioriscono iniziative culturali e che molte persone si avvicinano alla bellezza e si appassionano spinte dal desiderio di un po’ di refrigerio.
    “Che ben comincia…”
    Non finirà mai di riconoscere a Renato Nicolini l’avere inventato di sana piante l’Estate romana dando il là a queste iniziative estive in tuta Italia.

    sheravoltedispiaceanchepartirechediventaunpomorireSalut 😉

    • penso che tu abbia proprio ragione, un’ottima idea deve sempre essere l’inizio o la partenza di una lunga serie di iniziative che, diversificate, testimoniano di quanto il pubblico cerchi degli spettacoli dentro alle loro passioni

  2. Ho letto questo incantevole libricino (per le dimensioni, mica per le parole) credo 3 Natali fa.
    Davvero una lettura delicata, molto affascinante, che alla fine lascia quella piacevole sensazione di sollievo con uno strascico di malinconia…
    Grazie per avermelo fatto ricordare 🙂

  3. bellissima iniziativa sulla memoria, su autori così delicati e penetranti…il teatro, momento che può diventare gioia, catarsi, risveglio, illuminazione….grazie del tuo passaggio
    interessante blog, mi sono iscritta
    Ciao Pan

  4. adoro il libro di Bardbury…
    adoro iniziative di questo genere anche se non posso andarci molto spesso, c’è stato un tempo in cui mi sono riempita di libri, di presentazioni, c’è sempre da imparare da un libro ogni volta ti porti a casa una bellissima sensazione… grazie di tutto

    • cosa vuoi farci a me (a noi) piace molto organizzare questo tipo di eventi (finché ce la facciamo perché c’è sempre uno sforzo economico da comprendere, ed autofinanziandoci con le sole tessere dei soci e i pochissimi contributi del Comune, mi sa che dovremmo tirare la cinghia… vedremo). In fondo è una gioia, per noi e per tutti.
      Un libro è sempre una fonte di ricchezza…
      Ciao !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...