LE ORE E LA PAUSA – due poesie di Adriana Grevasini

adriana gervasini_NEW

UN GIOCO IN MEZZO

Un varco di gloria,
uno di sconfitta
e il gioco in mezzo.
L’arena è episodio
del numero che corre
parallelo agli anni
con l’Arbitro alle spalle.
Astratte e apatiche
le comparse
giudici e giustiziere.
Cerca la rete per esistere
driblando il contrasto
che fa più profonde
le sue impronte sull’erba.
E a sera
fiacche le gambe
e il pensiero
spento l’abbaglio
vuota la recinzione
vissuta senza prove
guarda dai bordi
gli spalti vuoti.
La folla anche stavolta
ha già scelto Barabba.

calcio_NEWMary Krishna – “Chelsea Football”

 

MI CHIAMO ROBINSON

Questo mare da leggere,
che mi corre incontro
con le sue storie,
non mi porta il ritorno
della vela randagia
delle mie stagioni.
Mi veste d’isola nuova
ove sono sabbia,
foglia,
roccia
e lambito confine.

A volte,
mi chiamo Robinson.

Adriana Gervasini
(da “Le ore e la pausa” – Quaderno dell’Acàrya n° 11)

holland_NEW Brad Holland – “My Worst Journey”

Annunci

2 thoughts on “LE ORE E LA PAUSA – due poesie di Adriana Grevasini

    • buon fine settimana anche a te Marta, e come sempre grazie per i complimenti. In fondo la poesia è concepita per riempire quei buchi delle nostre giornate e illuminare momenti che andrebbero persi per sempre. A volte basta una buona “parola” per sentirsi “libro” e trasformarsi nelle sue pagine…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...