” IL TALENTO DEL CUOCO ” di Martin Suter

Martin Suter è uno scrittore svizzero che ha lavorato come sceneggiatore televisivo e come reporter, oltre ad un percorso parallelo in campo pubblicitario. Questo è il suo ultimo lavoro tradotto in italiano da Sellerio: un romanzo che ha ottenuto un enorme successo internazionale, da cui ne verrà tratto anche un film, diretto Ralf Huettner.  Il talento del cuoco è la storia di Maravan, un rifugiato Tamil costretto ad emigrare in Svizzera come molti suoi connazionali, per via della guerra che sta sconvolgendo lo Sri Lanka, nella speranza di poter aiutare la sua famiglia. Lui è un cuoco dall’incredibile talento con un’innata passione per le arti culinarie della tradizione ayurveda, di cui conosce tutti i suoi segreti. Costretto però a lavorare come sguattero in un ristorante di lusso, si adatta ad ogni umile lavoro, anche se della sua bravura si accorge Andrée (un’avvenente e disinibita cameriera che attira continuamente gli sguardi degli uomini) infatti, proprio per difendere Maravan dalle angherie del capo chef, decide platealmente davanti a tutti di autoinvitarsi a cena a casa di Lui, che, chiaramente, non si lascia scappare l’occasione. La cena in questione sarà un evento indimenticabile, con tutta una serie di piatti particolari a cui seguirà il finale che potete immaginare. Il problema è che che per tali preparazioni Maravan dovette per così dire, “prendere in prestito” dal ristorante, un evaporatore molto costoso che non possedeva, che gli serviva soprattutto per la distillazione del tanto rinomato curry: elemento indispensabile per le sue pietanze.  Scoperto, il giorno dopo viene licenziato e Andrée, prendendo ancora le sue difese, subisce la stessa sorte.  C’è però un problema che tormenta i pensieri di Lei: com’è possibile che sia finita a letto con un uomo ? Si perché, scopriremo che in realtà la sua vera natura è lesbica. Allora lo raggiunge a casa e quasi accusandolo di aver messo qualcosa di chimico nei piatti, scoprirà invece le proprietà afrodisiache che per tradizione, gli abitanti di quelle regioni, preparano in occasione di incontri importanti con una donna e che, l’ ayurveda, è una medicina molto antica: millenaria, con otto rami di preparazioni, di cui il vajikaram riguarda proprio questi “stimolatori gustativi”, e che Maravan ha variegato con le sue intuizioni.  Essendo ambedue rimasti senza lavoro, fu a questo punto che a lei venne un’idea geniale: quella di iniziare un servizio di catering chiamato “Love Food” con un “Love Menù” capace di stimolare l’appetito di coppie annoiate. E funziona benissimo… Inizia così una trama piccante e sensuale, all’interno di uno scenario alto-borghese dove, gli intrighi internazionali di banchieri senza scrupoli collusi con i trafficanti d’armi, e le problematiche sociali di una crisi internazionale, si fonderanno con le vicende personali due due protagonisti, i quali, dopo un inizio promettente della loro attività, dovranno gioco-forza incrociarsi con personaggi ambigui solamente alla ricerca di emozioni “altre”, perché la ricchezza e il potere passano sopra ogni forma di sentimento.  Maravan dovrà decidere se i piaceri del corpo, della mente e del palato, intese come una vera e propria religione, potranno continuare ad essere realizzate all’interno di una civiltà occidentale costruita solamente intorno alle loro illusioni, e che forse, i destini della sua gente, dei suoi familiari, dei suoi affetti più intimi, sono la vera essenza della vita, in cui ha sempre creduto, devotamente, come le sue ricette erotiche eseguite per il piacere di creare un’opera d’arte.
Il talento del cuoco  è un romanzo che “miscela” in maniera intelligente, ironia e attualità, e che porta in primo piano quei mondi invisibili che vivono accanto a noi, le complessità sociali di razze diverse estrapolate dal suo contesto  e rimescolate dentro a realtà spesso incomprensibili, ma che nella convivenza quotidiana diventano parte stessa della nostra vita e della vita degli altri e che, nello stesso scenario, si influenzano e si respingono, ci infastidiscono e ci affascinano. Le ricercatezze della cucina di Maravan sono l’esempio di come una civiltà esalti in maniera particolare i sentimenti più vicini alla nostra interiorità, e che essendo parte di noi e del nostro essere, bisogna viverle in maniera completa, come se corpo e spirito si incontrassero nei semplici gesti del nutrimento o nella preparazione di una pietanza. E di come, a volte, i destini degli uomini siano legati  ad un profumo o ad un aroma, che ci inebria e ci seduce, e a cui ci abbandoniamo… totalmente.

P.S. – Dovete sapere che io sono sempre stato il cuoco di casa, e ho sempre considerato la cena a due una delle situazioni più belle di una coppia (non è casuale che quando si vuole corteggiare una donna la si inviti a cena…),  dove  complicità e seduzione si incontrano anche nei gesti più semplici, anche nella routine quotidiana, dove il mangiare insieme è il momento dello scambio di opinioni alla fine di una lunga giornata, e abbandonarsi al piacere del palato è costruire una delle basi del rapporto di  coppia.
Da quando però mia moglie è prematuramente scomparsa (scusate, non vi voglio mettere in imbarazzo), i pranzi sono diventati l’esatto contrario, perché l’intrecciarsi della vita e della morte, conducono spesso ai vuoti dell’incomunicabilità e dell’apatia. Ebbene !  questo libro è stata una botta di vita, una di quelle letture che ti risvegliano ti conducono nei territori dell’ebrezza, intesa come voglia di sperimentare di nuovo l’esistenza. La curiosità è che in appendice al romanzo sono descritte le preparazioni di Maravan e che sostanzialmente stimolano, per chi ha passione naturalmente, a provare queste ricette e questi menù afrodisiaci, anche per sorridere un po’ e perché no,  per divertirsi…

LOVE MENU

Mini chapati con essenza di cocco, curry e cannella
Cordons di lenticchie in due consistenze

Curry di gombo su riso salì con spuma all’aglio
Curry di pollastro su riso sashtika con spuma al coriandolo
Churaa varai su riso nivara con spuma alla menta
Spuma ghiacciata alle mandorle e zafferano
e cilindri allo zafferano
Sfere dolci-piccanti di ghee al cardamomo e cannella
Passerine glassate con zenzero e pepe
Falli gelatinizzati di ghee agli asparagi
Gelati di ghee alla liquirizia e miele

…per divertirsi dicevo, beh !  innanzitutto compratevi il talento del cuoco, così oltre a leggervi un bel romanzo troverete le spiegazioni per come preparare queste pietanze. Se poi funzioneranno non lo so… nel libro andavano alla grande; al limite per voi e le vostre compagne (o compagni) ci sarà sempre l’occasione di una bella serata in compagnia (e via quei sorrisetti maliziosi dalle vostre labbra), una serata dove alternerete la cultura con la gioia. Ah ! dimenticavo, durante questi pranzi bisogna mangiare con le mani, per godere fino in fondo il piacere di tutti i sensi.  Ciao e… buon appetito !  (o buona lettura…)

Annunci

5 thoughts on “” IL TALENTO DEL CUOCO ” di Martin Suter

  1. Ho letto il libro in originale, e anche se non è letteratura da Nobel, sicuramente si fa leggere molto volentieri, ti fa fare quattro risate, e
    ti prende quando si parla di cucina tramite i sensi di Maravan, il personaggio principale. La versione italiana, letta per curiosità, una vera delusione! Piena zeppa di calchi dal tedesco, di errori di sesno e di inesattezze. Che tristezza!

    • cosa vuoi farci… le traduzioni sono spesso dei tradimenti, anzi la qualità di una traduzione, amplifica o affossa la vera bellezza di un libro. Questo fortunatamente è un romanzo leggero, altrimenti quando lo si rovina, sarebbe da denuncia penale!
      Va beh… mangiamoci sopra, ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...