L’ INCOMUNICABILITA’

I  DISCORSI  DI  IERI

La sera apre e chiude in fretta
le porte
dietro al mondo degli altri
e nessuno ricorda le parole
pronunciate nelle ore di luce

La notte cambia sempre
i contorni delle montagne
e quando l’aria scende sulle valli
rimarrà il buio
dentro a quello che avevamo detto
Rimarranno le speranze
identiche alle foglie
che ci hanno abbandonato

A volte
l’alba tarda ad arrivare
come se i peccati
fossero dei sogni muti
che decifriamo troppo tardi
e le voci
si ridesteranno ancora
intorno all’inquietudine
di ricominciare a parlare
a guardare
per nascondersi di nuovo

Alla fine il sole arriverà
come d’abitudine
e nessuno si chiederà
perché il tempo
si ripropone identico a se stesso
uguale ai nostri discorsi
dimenticati

(antonio bì)

 foto di Daniele Cascone

Annunci

4 thoughts on “L’ INCOMUNICABILITA’

    • vedi… se ci stiamo parlando, abbiamo già messo da in un angolo l’incomunicabilità. Il nostro è un corpo straordinariamente complesso, ma che ha la particolarità di cicatrizzare ogni ferita o di illuminare ogni angolo buio della nostra esistenza. Anche di notte c’è sempre qualcuno che ci parla, perché tutte le ombre possiedono un’anima. Ciao…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...